Maria Montessori

  Nel 1907 a San Lorenzo in Roma Maria Montessori fondò la prima "Casa dei Bambini".

Era già nota in Italia per essere stata una delle prime donne laureate in medicina in Italia, per le sue lotte femministe e per il suo impegno sociale e scientifico a favore dei bambini con bisogni speciali.
  Il metodo della pedagogia scientifica (1909), fu tradotto e accolto in tutto il mondo con grande entusiasmo: per la prima volta veniva presentata un'immagine diversa e positiva del bambino, indicato il metodo più adatto al suo sviluppo spontaneo e dimostrata la sua ricca disponibilità all'apprendimento culturale, i cui possibili risultati non erano stati mai prima immaginati e verificati. Un altro fenomeno che interessò l'opinione pubblica di tutto il mondo fu quello di poter osservare un gruppo di bambini dedito al lavoro liberamente scelto da ciascuno di essi in un clima di tranquilla collaborazione.
Questo insospettato successo determinò un profondo cambiamento nella vita di Maria Montessori che iniziò il suo pellegrinaggio scientifico in ogni parte del Mondo, ove nascevano e si sviluppavano le sue scuole e dove altrettanto grande era l'esigenza di una nuova preparazione degli insegnanti.

  A partire dal 1913, anno del 1° Corso Internazionale svoltosi a Roma, Maria Montessori visitò ripetutamente gli Stati Uniti, la Spagna, l'Olanda e tanti altri paesi per approdare in India ove restò molti anni anche a causa del secondo conflitto mondiale. In Italia tornò nel 1947, dopo averla lasciata nel 1934, costretta insieme a suo figlio Mario a dimettersi dall'Opera Nazionale Montessori che ella aveva fondato nel 1924.
Per oltre 40 anni Maria Montessori sarà presente non solo nella diffusione del metodo, ma anche nella ricerca scientifica in vista della liberazione dell'infanzia e della difesa del bambino, l'essere fino ad oggi dimenticato e sostituito dall'adulto.

  Dopo "Il metodo", ora conosciuto come "La scoperta del bambino", altre opere vedono la luce: "Antropologia pedagogica", "L'autoeducazione" nelle scuole elementari, "Il bambino in famiglia", "Psicoaritmetica" e "Psicogeometria", tutte tradotte all'estero dove il metodo va intanto diffondendosi in modo sempre più vasto.

  Nel 1929 fu fondata l'A.M.I., l'Associazione Internazionale Montessori, nata per una esigenza di unità e identità del movimento montessoriano.
  Ammirata in tutto il mondo anche dai massimi esponenti del nostro secolo (Ghandi, Freud, Tagore, Marconi, Piaget, Edison, Herriot, Masaryk, Adenauer), Maria Montessori muore a Noordwijk in Olanda a 82 anni dalla nascita avvenuta il 1870 a Chiaravalle di Ancona.

Associazione Scuola Montessori

P.IVA 00763770138 - C.F. 80022160131 - Codice destinatario per fatturazione elettronica: KRRH6B9
via Bignanico 4 - 22100 COMO tel. +39 031571235 - fax. +39 031573593 segreteria@montessori.co.it PEC:montessoricomo@pec.it
via Polano 55 - 22100 Tavernola COMO tel. +39 031511937 segreteria.medie@montessori.co.it