COVID-19: DOCUMENTI UTILI E PROTOCOLLI

SI RIPORTA QUI DI SEGUITO UNA SINTESI DELLA NOTA TECNICA INVIATACI DALL'RSPP RELATIVA ALLA GESTIONE DEI CONTATTI DI CASI DI INFEZIONE DA SARS-CoV 2 IN AMBITO SCOLASTICO:

a) Con un  caso positivo:

I compagni dello studente (o del docente) positivo devono fare il “tampone 0”, cioè prima possibile.

Rientrano subito in classe se il risultato è negativo. Dopo, altri 5 giorni fanno l’altro test.

Per i docenti che hanno svolto attività in presenza nella classe dell’alunno positivo (o che hanno svolto attività in compresenza con il collega positivo) la situazione cambia. Se sono vaccinati fanno il test e restano a scuola, se non lo sono vanno in quarantena per 10 giorni anche se il primo test è negativo. Rientrano se il nuovo tampone dà il via libera. Per le altre classi non sono previsti provvedimenti, salvo disposizioni diverse della ASL.

 

b) Con due casi:

Gli alunni vaccinati o negativizzati negli ultimi 6 mesi proseguono la sorveglianza con i due test, a zero e cinque giorni.

Quelli non vaccinati invece vanno in quarantena per 10 giorni anche se negativi al primo esame. Per i docenti si procede allo stesso modo (come già succedeva per un solo caso). Per primaria e secondaria di primo grado (gli studenti non possono vaccinarsi perché under 12) tutti a casa per 10 giorni.

 

c) Con tre casi:

Alunni e docenti che hanno svolto attività in presenza, dopo aver fatto il primo tampone, anche se negativo, vanno in quarantena. L’isolamento dura 7 giorni per i vaccinati e 10 per i non vaccinati. E’ prevista la didattica a distanza.

 

d) Scuola dell'infanzia
Per i più piccoli (0-6 anni) è prevista una quarantena di dieci giorni, al termine dalla quale dovranno effettuare un test.